User Tag List

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 33
Like Tree43Likes

Discussione: NEJM e la formaldeide

  1. #21
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Località
    Torino
    Messaggi
    892
    Mentioned
    296 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Ferdinando Visualizza Messaggio
    vorrei capire perché si parla di voltaggio e non di wataggio.
    solo perché la twist é VV (quindi in realtà la formaldeide si forma per eccesso di potenza e quindi di temperatura)
    o proprio perché é un fenomeno che ha a che vedere con la tensione e non con la potenza ?
    @[Solo gli utenti registrati possono vedere i link. ] tu lo hai capito ?
    Credo si parli di volt e non di watt perché .... la Twister è quello che passava il convento, o perché volevano in qualche modo riprodurre il lavoro precedente, o perché (e qui non sono d'accordo con @[Solo gli utenti registrati possono vedere i link. ]) Twister, Ego, CE e Phantom sono ancor oggi i sistemi di svapo più popolari e diffusi. Certo una misurazione in watt sarebbe stata più accurata dei 3,2 - 4 - 5 volt del test
    NewZealand likes this.

  2. #22
    Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Asti (Italy)
    Messaggi
    1,795
    Mentioned
    280 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Icebear Visualizza Messaggio
    Credo si parli di volt e non di watt perché .... la Twister è quello che passava il convento, o perché volevano in qualche modo riprodurre il lavoro precedente, o perché (e qui non sono d'accordo con @[Solo gli utenti registrati possono vedere i link. ]) Twister, Ego, CE e Phantom sono ancor oggi i sistemi di svapo più popolari e diffusi. Certo una misurazione in watt sarebbe stata più accurata dei 3,2 - 4 - 5 volt del test
    e si, sarebbe stato meglio
    forse ancora meglio sarebbe stata una misura di temperatura
    ci avrebbe fornito dati più significativi
    grazie della info.

  3. #23
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    447
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Intervengo per dire che il new england journal è la bibbia del sapere medico quindi non proprio focus. Dall'altra parte mi viene da pensare che un crystal sopra i 4 vada in secca, la temperatura aumenti a sproposito e si venga a denaturare il PG in formaldeide. Questo lo penso da come rapidamente ed esponenzialmente venga rilasciata la formaldeide quasi in modalità on-off...Ma quando si alza la temperatura mi pare ovvio che ognuno di noi si renda conto che l'aroma muta e il tutto sia insvapabile.
    Ultima modifica di Alezx; 25-01-15 alle 17:06

  4. #24
    Yeah dude, I rock!!!
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Vicino a Orgia (sul serio)
    Messaggi
    1,937
    Mentioned
    119 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Ma il limite di ampere non si supera a 5 volt con una res da 2.4? Mi sembra che la twist abbia il limite ad 1,5 ampere... Loro sono arrivati a 2,1 ampere(teorici) se non mi sbaglio..


    [Solo gli utenti registrati possono vedere i link. ] clicca sull'immagine

    Nello svapo non contano cose stupide come l'hardware o la salute, quello che importa davvero è la fisosofia!

  5. #25
    Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Località
    Rome
    Messaggi
    502
    Mentioned
    74 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Le cose più importanti sono state già segnalate, però non bisogna esagerare sulla valutazione di impatto di questo brutto lavoro pubblicato dal NEJM perché sarebbe come guardare un paesaggio dal buco della serratura. Infatti le prime indicazioni bibliometriche danno risultati molto modesti: solo 125 lettori della rivista hanno "girato" il link per mail. Sarà anche vero che questa lettera ha avuto circa 86.000 visualizzazioni, ma chi legge regolarmente il NEJM non ha la sveglia al collo ed è in grado di valutare l'impianto sperimentale (che qui fa acqua da molti buchi). Siccome nella scienza vige il principio dell'autorevolezza chi non ha seguito il dibattito sulle e-cig fa due semplici operazioni: controlla il citation index per la bibliografia e in venti secondi completa il panorama guardando su Google Scholar cosa hanno fatto in precedenza i firmatari di questa lettera. Illustri sconosciuti nel settore di indagine in cui si cimentano. Capisco che per molti può sembrare una ginnastica mentale un po' complicata, ma si fa così, queste sono le regole del gioco. Debbo anche aggiungere che nel 2014 il NEJM ha pubblicato due perspective molto bilanciate e anche molto citate (le metto qui sotto per chi ha curiosità) sul problema del tabacco e della riduzione del danno.[Solo gli utenti registrati possono vedere i link. ]
    [Solo gli utenti registrati possono vedere i link. ]
    Ora il valore di una perspective è incommensurabile rispetto a una comunicazione breve perché è la rivista a chiedere a uno specialista del settore di ricostruire il dibattito e quanto è stato già pubblicato. Quindi abbiamo a che fare con una lettura "critica" piuttosto che con l'ultima "pensata" sull'argomento. Chiaramente tutto questo non vi aiuta a mandare a quel paese chi al bar vi sfotte perché vi vede che usate una box. I rapporti fra ricerca e media sono al brutto stabile da decenni, quindi non è una cosa nuova e raramente si vedono le lacrime del coccodrillo. Ho letto recentemente le stime sulla mortalità per influenza dovuta a un tasso di vaccinazione che quest'anno si stima più basso del 30%, sono raccapriccianti perché sono morti inutili. Ora qualche giornale si è accorto che ci sono dati anomali di ricoveri ECM, ma ormai il latte è versato. Il danno prodotto dalla lettera del gruppo di Portland può essere qualche titolo sensazionalistico, ma c'è di peggio (anche se tutto questo non consola)....
    smanuel, [neXus], Matthew and 1 others like this.

  6. #26
    Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Utrecht
    Messaggi
    327
    Mentioned
    20 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Alezx Visualizza Messaggio
    Intervengo per dire che il new england journal è la bibbia del sapere medico quindi non proprio focus.
    Infatti mi viene da chiedere come cavolo abbiano fatto a farsi pubblicare un articolo del genere sul new england?!?!?! Ricevono migliaia di articoli ogni giorno e ne rifiutano altrettanti. Non lo so ma non mi quadra...
    [Solo gli utenti registrati possono vedere i link. ]

  7. #27
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Gallarate
    Messaggi
    2,702
    Mentioned
    294 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Money, money

    Inviato dal mio MB525 con Tapatalk 2

  8. #28
    Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Località
    Rome
    Messaggi
    502
    Mentioned
    74 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Andrea Brisighelli Visualizza Messaggio
    Infatti mi viene da chiedere come cavolo abbiano fatto a farsi pubblicare un articolo del genere sul new england?!?!?! Ricevono migliaia di articoli ogni giorno e ne rifiutano altrettanti. Non lo so ma non mi quadra...
    Le riviste a grande fattore di impatto hanno sempre pubblicato "lavori alla moda". Il NEJM meno di altre, ma su Nature ne trovi uno quasi ogni numero, eppure pubblicano a malapena l'8% dei lavori che ricevono. Molto dipende dalle politiche editoriali: la e-cig al momento "tira", soprattutto perché negli Usa è in corso un processo regolatorio, assicura coperture stampa di un certo rilievo e ci sono ricercatori "affamati" che considerano l'argomento una scorciatoia per uscire dall'anonimato. Non è una novità, a metà degli anni '90 c'è stata l'inflazione dei superconduttori (di cui è rimasto poco nel tempo), dieci anni prima c'è stato l'HIV (AIDS) e si stima che siano stati pubblicati 25.000 lavori in poco più di dieci anni (ovviamente considerando tutte le riviste) anche se da indagini bibliometriche successive risulta che i lavori con più di 200 citazioni siano stati solo una dozzina. Sulle staminali idem, hanno pubblicato a raffica lavori frutto di risultati preliminari che sono durati poco. L'emivita più corta (fra tutti i lavori pubblicati) riguarda le lettere o le comunicazioni brevi, l'emivita più lunga riguarda le rassegne (perspectives e reviews). Insomma le lettere "campano" in media non più di due anni, poi non se le ricorda più nessuno. Anche le riviste più serie a volte pubblicano lavori molto traballanti per suscitare dibattito. L'argomento è molto dibattuto sulle stesse riviste a cui non è sfuggito il fenomeno di lavori di cui si poteva fare tranquillamente a meno perché non aggiungono nulla (sempre che non facciano danni). Non voglio uscire OT ma qui sotto c'è la foto di una citatissima inchiesta di Nature del lontano 2002 la quale recita: "Pubblica e sarai dannato.. Recenti controversie sulle frodi scientifiche e su risultati controversi hanno sollevato il problema su come le riviste scelgono i lavori da pubblicare. Ci sono problemi? E cosa si può fare per fermare risultati dubbi?" Insomma se ne discute da almeno venti anni (forse di più)
    [neXus] likes this.

  9. #29
    Member
    Data Registrazione
    Sep 2014
    Messaggi
    79
    Mentioned
    16 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Si però la puce nell'orecchio l'hanno messa, vorrei studi più accurati cavolo non ho smesso di fumare perché mi piaceva di più svapare ma perché in famiglia hanno avuto 2 tumori dovuti al fumo

  10. #30
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Gallarate
    Messaggi
    2,702
    Mentioned
    294 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Guarda Asturo, non ci sono pulci, zecche o taffani: se mandi l' atom in secca aspiri roba bruciata, questo è quanto, il resto è chiacchericcio pecoreccio.

    L' uso più intelligente che si può fare dello svapo è sfruttarlo per il periodo necessario a liberarsi dalla schiavitù dell' analogica e basta.

    Io personalmente, visto che sono poco intelligente, continuo a svapare e me ne fotto.

    Saluti
    Livio
    fpaolini73 likes this.

 

 
Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •